Senza titolo-1 copia

Nieve vince a Cividale e fa l’in bocca al lupo ai granfondisti

Il corridore spagnolo Mikel Nieve (Team Sky) ha vinto la tredicesima tappa del 99º Giro d’Italia, da Palmanova a Cividale del Friuli di 170 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Giovanni Visconti (Movistar Team) e Vincenzo Nibali (Astana Pro Team). Andrey Amador (Movistar Team) è riuscito a strappare la Maglia Rosa di leader della classifica generale al lussemburghese Bob Jungels, diventando così il primo corridore costaricense della storia a vestire il simbolo del primato del Giro.

«Ho colto l’opportunità di vincere una tappa perché sono andato in fuga: se ci fosse stato ancora Mikel Landa, sicuramente oggi non avrei corso per la vittoria ma l’avrei aiutato per la classifica generale. Non avrei dovuto correre questo Giro, la squadra mi ha chiamato all’ultimo minuto, per cui la soddisfazione per questa vittoria di tappa è ancora più grande», ha dichiarato un euforico Nieve.

Lo scalatore spagnolo del Team Sky ha poi dato qualche consiglio a tutti i partecipanti della Gran Fondo di domenica che si correrà sulle stesse strade che oggi hanno regalato spettacolo nella Corsa Rosa: «Li aspetta una sfida molto dura, per cui devo misurare le proprie energie ed alimentarsi bene durante il percorso. Auguro un in bocca al lupo a tutti e faccio già i complimenti a coloro che riusciranno a portare a termine la Gran Fondo».